#iorestoacasa #prontiaripartire : Mobilificio Devalle Dario

#iorestoacasa #prontiaricominciare

3 domande. Per sentire le impressioni in questo momento difficile da chi lavora nel mondo de legno e che purtroppo in questo momento è stato costretto, come tutti, a fermarsi. Ma guarda al futuro, preparandosi alla ripresa.

Oggi abbiamo sentito @arredamenti_devalle_dario

1) Quali sono le difficoltà attuali per una attività come la tua?

Le difficoltà attuali sono principalmente legate alla chiusura del negozio, che non genera nuova clientela anche se il servizio di progettazione online, che abbiamo subito proposto, sta iniziando a dare i suoi frutti. Le persone sono a casa ed hanno più tempo anche per pensare all’arredamento. Qualche richiesta di progettazione e preventivo ci è stata inviata e grazie alla tecnologia e ai programmi grafici di cui ci avvaliamo, riusciamo a svolgere un eccellente lavoro.

2) Come si utilizza il tempo a disposizione in questo momento di blocco per mantenere viva l’attività lavorativa? Nuove idee, progetti, cambiamenti…

Abbiamo più tempo a disposizione anche per noi e per la famiglia! Questo è l’unico lato positivo rispetto al frenetismo ante-pandemia…
Questo rallentamento ci permette però di sviluppare nuove idee da proporre poi in negozio. Sto preparando in falegnameria dei nuovi modelli/prototipi per capire se il mercato li possa apprezzare… Abbiamo più tempo anche per la formazione, per essere preparati e aggiornati alla nostra riapertura.
Manteniamo viva l’attenzione sull’attività grazie ai nostri canali Social (Facebook e Instagram) che aggiorniamo costantemente con prodotti e news.

3) Come vedi la ripresa (si spera il prima possibile) dopo questo blocco che volenti o nolenti cambierà l’umanità?

Bisogna essere positivi! Alla riapertura e nel primo periodo dovremo stare attenti ai cambiamenti e adeguarci alle richieste del mercato. Ovviamente la ripresa dipenderà molto da scelte e sostegni che i nostri governanti vorranno dare a noi e ai lavoratori.
In ogni caso bisogna prepararsi, aggiornarsi e non piangersi addosso. Bisogna essere consapevoli che il futuro non sarà roseo ma occorre reagire e trovare nuovi spunti e nuove opportunità.

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *