Note

Polvere. Segatura. O forse note. Ma tutto parte da molto prima. Perchè ti i accorgi che il protagonista della storia che ti stanno raccontando oggi non è solo uno che lavora il legno. Fosse così semplice, tutti ne sarebbero capaci.

Proprio come scrivere un bel libro. Come fare una bella fotografia. Come suonare una bella canzone. Tutte cose che in fondo hanno molto in comune. La storia di oggi me l’hanno raccontata sorseggiando un caffè. Niente di meglio. Caffè, legno. E parole. Quelle che fanno bene, perchè ti permettono di capire meglio quel falegname. Quello scrittore. Quel fotografo. Quel musicista. Appassionante. Una storia segnata dal tocco personale di chi l’ha scritta. Con le sue mani. Con le sue conoscenze. Con le sue idee. Con il suo passato.

Quel tocco che riconosci in quello che dalle sue mani prende vita. Il tocco personale che rende uniche certe creazioni. Certe storie. Certe fotografie. Certe canzoni. Un protagonista che accarezza un pezzo di legno come se fosse una pagina bianca sui cui scrivere un’altra poesia. Come fosse l’idea di una fotografia unica. Come fosse la tastiera di un pianoforte su cui comporre una nuova magica canzone. Musica per le mie orecchie.

Bravo Omar

(Bottega ArteFareLegno di Omar Barbero)

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *