Polvere

Polvere. E questa volta più che mai POLVERE e segatura.

Perchè ogni volta apro una porta e mi viene raccontata una storia diversa. E questa volta mi hanno raccontato una storia che ha ben due protagoniste: una è la segatura, creata con le sagge e magiche mani di un vero artista (e di suo fratello), mentre la seconda è POLVERE. E non una polvere qualsiasi, ma la fida accompagnatrice di 1000 avventure. POLVERE in carne, ossa e pelliccia. Una storia d’altri tempi, che non può che catturarmi.

Una storia che ha qualcosa di veramente unico e magico. Dove mi sento come a casa. Una di quelle storie che bisognerebbe leggere la sera prima di andare a dormire, perchè è appassionante, ma anche rilassante. Una storia che sa di buono, col profumo del legno. Che rallegra le orecchie, col suono degli organetti. Che regala sogni, grazie alla magia dei folletti.

Una storia che ricorderò a lungo, perchè come tutte le storie ha una morale e in questo caso la morale ci dice che in fondo per essere liberi non serve solo andare lontano. Non conta solo guardare ai soldi, per una vita frenetica e infelice. Perchè come il protagonista stesso ha detto “conta essere ricchi dentro, fuori mi basta il minimo indispensabile.”

E in questa storia ho trovato tanta ricchezza e libertà. Tra ragnatele, organetti, folletti e segatura. E naturalmente POLVERE!

(Paolo Giraudo)

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *